Giovedì 25 aprile, ore 18.00

Piazza Martiri 


 VINICIO CAPOSSELA in concerto- ospiti Massimo Zamboni  e Coro delle Mondine di Novi di Modena

ingresso gratuito

 "Sono sempre stato abituato a considerare il 25 aprile una festa nazionale sacramente laica, come un 25 dicembre che cade di primavera. Una festa che celebra la nascita dell’uomo libero, dell’umanità che ha saputo guadagnarsi la libertà attraverso la propria lotta partigiana: una data immutabile ed eterna, come il cielo, come il Natale. Eppure, con il passare degli anni, si sente sempre più la necessità di difendere il significato di questa festa che incredibilmente rischia di sbiadire con il tempo. Ci sono parole, frasi, date che anche solo al suono hanno un significato. “25 aprile” ha il suono della primavera, di popolo nel senso più nobile, di comunità. Il 25 aprile per chi come me è cresciuto in Emilia è davvero la festa popolare per eccellenza, così tradizionale da poter apparire quasi vecchia. Ma il rischio di invecchiare il 25 aprile non lo sta correndo perché quel senso di liberazione, quell’affrancamento dal fascismo e dalla guerra che ne è conseguito, non è materia inanimata. È corpo vivo che richiede impegno affinché il suo significato più profondo si rinnovi nel quotidiano di ciascuno attraverso libere azioni. Anche la musica può essere una liber-azione. Cantare in coro fortifica e tonifica gli animi, crea quel senso di responsabilità condivisa e libera dall’isolamento che ci rende prigionieri delle nostre paure. Per questo rispondiamo all’invito di Carpi, allargando gli inviti a tutti coloro che desiderano unirsi al nostro canto: al coro delle Mondine, ai cori di parte, partigiani, ai musicisti d’Emilia, e al grande compagno Massimo Zamboni. Massimo Zamboni che già molti anni fa, insieme all’indimenticabile gruppo dei CCCP, accompagnava il canto “non a Berlino ma a Carpi”! 
Non a Berlino ma a Carpi saremo anche noi, con una buona banda di fiati a pistoni a trazione emiliana, e molte canzoni di liberazione. "
Vinicio Capossela

 "Ritrovarsi ancora una volta un 25 aprile in una piazza emiliana a dire ci siamo, siamo qua, fuori dall'appartamento, vivi e sorridenti a contrastare lo scoramento e la solitudine che ci accompagnano nella maggior parte dei giorni dell'anno. Ricordarsi dell'antica festa civile che ha unito l'Italia – non gli italiani – più di settant’anni fa, e che ha lungo abbiamo creduto fondante di una nuova stagione, subito sconfessata. Venga in piazza oggi chi non crede alla rassegnazione, chi sa che qualsiasi libertà non è mai data né regalata a lungo, anche chi – senza sapere esattamente perché – sente di dover uscire di casa, vestirsi bene, rimpinzarsi di cappelletti in brodo di cappone, ascoltare un concerto, contare gli altri intorno a sé, sentendosi uguale a tutti. È primavera, rossa rossiccia corrosa e rosea, colorata comunque. Un arcobaleno che si rinnova a ogni passare d'anno. Porta con sé i segni di un antico sacrificio, quello di coloro - nostri concittadini - che si incaricarono del ruolo dell'eroe, rendendo sacra una scelta di parte spesso impugnata per questioni private. Dopo quel 25 aprile, la cosmogonia partigiana ha conquistato le città d'Emilia, come è stato giusto che fosse. Si è appropriata di parole religiose per celebrare i suoi caduti, chiamandoli “martiri”, e “martirio” la loro crocifissione; assumendo come oggetti di culto e devozione i loro cippi tombali, posti in memoria nel luogo dell'assassinio; santificando le case di latitanza, le stamperie clandestine, i depositi d'armi dove si adunavano come nelle catacombe. Nominando “persecuzione” le modalità con cui venivano estinte quelle vite. Quando diciamo che oggi è festa, non confondiamola con il semplice “divertimento”, nel suo significato etimologico di de vertere , volgere altrove. No, siamo qua, festeggiamo, stiamo allegri; ma guardiamoci negli occhi, frontalmente, senza distrazioni. Il grigio, il nero vivono dietro l'angolo, disponibili a ritornare." MassimoZamboni

0
0
0
s2smodern

Mercoledì 22 maggio

Piazza Martiri

Sarà Bologna, capoluogo della Regione Emilia-Romagna, a dare il via sabato 11 maggio alla 102a edizione della Corsa Rosa. Un via spettacolare e selettivo, con una cronometro individuale di 8,2 km, che dal centro della città porterà gli atleti sul San Luca. La seconda tappa, domenica 12, ripartirà da Bologna per dirigersi verso sud. Le altre tappe previste nella Regione saranno la Riccione-San Marino (RSM) (unico sconfinamento), domenica 19 maggio, cronometro individuale di 34,7 km che sarà anche la Wine Stage di questo Giro. Lunedì 20 giorno di riposo. Martedì 21 si affronterà l’11a frazione, da Ravenna a Modena di 147 km, dedicata ai velocisti. Mercoledì 22 si lascia l’Emilia-Romagna con partenza da Carpi, direzione ovest

www.giroditalia.it

0
0
0
s2smodern

 Domenica 5 maggio  2019

Centro Storico

Incontri, letture, laboratori, aperture straordinarie e visite guidate degli Istituti Culturali
 

PROGRAMMA 

 

ore 09.0019.00
Torrione degli Spagnoli Musei Palazzo dei Pio Carpi - Piazza Martiri

 Il Torrione, dal passato al futuro - visite guidate al cantiere del Torrione

 ingresso gratuito su prenotazione dal 20 aprile

Info : 059/649955 - musei@carpidiem.it

ore 15.00
InCarpi -  
Cortile d'Onore di Palazzo Pio ( punto di ritrovo)

I Patroni di Carpi -
visita guidata alla Chiesa di San Bernardino 

Ingresso gratuito ( senza prenotazione)

Info : 059/649255  - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



ore 16.30
Castello dei Ragazzi - Piazza Martiri 

La storia (dei bambini) prende corpo
Letture di storie originali realizzate dai bambini della scuola dell’infanzia

Ingresso gratuito a iscrizione per bambini della sezione 5 anni di scuola dell’infanzia

Info e prenotazioni: 059/649961 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ore 18.00
Auditorium Biblioteca Loria -  via Rodolfo Pio, 1 

In volo verso la luna -I CARTOGRAFI
Viaggio a volo radente nei luoghi letterari del cinema, della musica e dell’anima con:
Simone Maretti, voce recitante
Andrea Violi, voce, chitarra, selezione sequenze cinematografiche

ingresso gratuito ( senza prenotazione)

Info: 059/649954 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ore 19.00 e ore 20.00
Teatro Comunale - Piazza Martiri 

II segreti del Teatro - visita guidata al teatro Comunale e ai suoi angoli più nascosti

 ingresso gratuito su prenotazione dal 20 aprile

Info : 059/649255  - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Inoltre, apertura straordinaria gratuita di:

- Musei di Palazzo dei Pio ore 10.00/13.00 e 15.00/19.00
- Torre della Sagra ore 15.00/19.00
- Sala del Guerriero ore 15.00/19.00

- Il Castello dei ragazzi ore 15.00/19.00
- Biblioteca Multimediale A. Loria ore 15.00/19.00

 

 INCARPI 

 

 

0
0
0
s2smodern

Dal 13 aprile al 1 giugno
 Auditorium San Rocco

 

Strumenti a fiato fra timbro e gener


Programma:

 

Sabato 13 aprile, ore 21.00

Foto di gruppo con solista
Modena Clarinet Ensemble

Coordinamento e Concertazione: Annamaria Giaquinta
Corrado Giuffredi, clarinetto solista

Sabato 27 aprile, ore 17.30

Il repertorio per fiati con pianoforte tra ‘800 E ‘900
Armonia di Corte Estense

Musiche di:
C. Debussy, M. Holcombe, G. Rossini, A. Roussel, G. Verdi-Lombardi, Tull

Marta Cencini, pianoforte
Michele Marasco, Concertatore

Domenica 12 maggio, ore 21.00 ( TEATRO COMUNALE)

Concerto della Masterclass di Jan Van Der Roost
Concerto dell’Orchestra di Fiati dell’ISSM Vecchi-Tonelli

Direttori: Jan Van der Roost e Massimo Bergamini
Musiche di: Jan Van der Roost, Thomas Doss e Franco Cesarini

Sabato 1 giugno, ore 21.00

Panorami Temporali
Epoche, stagioni ed attimi senza tempo fatti musica


Musiche di
F. Santucci, J. Coltrane, E. E. Maranesi, Fr. Hubbard, E. Ewazen, E. Morales

Modena Trumpet ensemble & friends
Solisti: Andrea Tofanelli, (tromba) e Francesco Santucci (sassofono)

Tutte le inizitive sono a ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti

www.vecchitonelli.it

 

0
0
0
s2smodern